FOOTWORK


Workshop di danza ed esplorazione urbana per adolescenti

Un progetto a cura di: Città di Ebla ed EXATR
All’interno di: “Voci della Città”, finanziato dal progetto europeo “Shaping Fair Cities”

Il workshop è rimandato a data da destinarsi per via delle restrizioni dovute al nuovo decreto per il contenimento dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, in vigore da lunedì 8 marzo sul territorio. Di seguito le parole del direttore artistico di Città di Ebla, Claudio Angelini.

«Volevamo aprire il laboratorio a qualunque costo, dunque anche utilizzando la mediazione del video – spiega il direttore artistico di Città di Ebla, Claudio Angelini – ma ci siamo resi conto insieme a Sonia che questo non è un terreno praticabile, e non lo sarà nemmeno in futuro rispetto ad azioni che hanno, nella presenza viva dei corpi e nell'esperienza comune dell'uso degli spazi, il loro valore fondativo. Ci attanaglia una volontà di agire clandestinamente, anche per creare uno snodo nel palese groviglio di contraddizioni che stiamo vivendo, alimentato da una liquidatoria e insufficiente modalità di definire che cosa oggi voglia dire la parola "salute". Per rispetto nei confronti dei nostri partner legati al progetto europeo SFC – Shaping Fair Cities di cui il Comune di Forlì è capofila e di un contesto psicologicamente non favorevole ad attività come quelle che proponiamo, posticipiamo Foootwork in data da destinarsi, speriamo il prima possibile. Sentiamo che l'attacco a cui sono sottoposti i nostri corpi è certamente costituito da un duro e reale sfondo, ma altresì risente di una violenta narrazione, che dovremo progressivamente trasformare affinché il problema della salute del corpo non ci porti a derive molto più gravi di quella che stiamo attraversando. Si rischia la negazione del corpo stesso, a causa del divieto progressivo di tenerlo in una relazione viva e non mediata dalla tecnologia. Se l'arte ha qualcosa di sensato da dire, oltre a un continuo ri-allestimento del mondo, riguarda una propensione al mare aperto e alla interrogante fragilità della vita. Abbracciarci alla vita attraverso il suo potere di rappresentazione – non certo con istinto suicida – rimane per noi un elemento imprescindibile dell'agire. Questa è la nostra dichiarazione di significato della parola "salute", rispetto alla malattia dilagante creata dalla paura e dalla lontananza fra gli individui. Vogliamo, anzi dobbiamo, riavvicinarli al più presto».

Il 12, 13, 14 marzo 2021 EXATR e Città di Ebla invitano ragazzi e ragazze, con e senza esperienza, a partecipare a tre pomeriggi di workshop di danza ed esplorazione urbana nel centro di Forlì.

Partiremo dallo studio di brevi coreografie di danza footwork guidati dalla danzatrice e coreografa Sonia Brunelli, per poi individuare nel quartiere i nostri palcoscenici di strada: portici, piazze, palazzi scenografici e scorci inaspettati che possono trasformarsi in sfondi perfetti per la street dance. Con l’aiuto degli smartphone i partecipanti filmeranno le coreografie, restituendo la propria visione della città raccontata attraverso l’arte e la creatività.
L’iniziativa vuole aprire a una visione della danza nello spazio pubblico, che possa essere il mezzo attorno al quale stringere una comunità di adolescenti attratti dalla musica, dalle arti performative e dalla rigenerazione urbana.

Che cos’è il footwork? Si tratta di una danza fatta di scritture coreografiche focalizzate sulla combinazione intricata di passi tacco – punta, calci, salti, torsioni, giri, incroci, strisciate. Su musica strumentale Lo-Fi Hip Hop.

[PROGRAMMA]

– studio del nome e movimento del passo, dalla posizione di partenza a quella di chiusura;

– imparare e interpretare tre coreografie footwork diverse, una al giorno, su loop musicale;

– eseguire in luoghi urbani le composizioni, scegliendo angoli e scorci del quartiere attorno all’edificio di EXATR.

[INFO TECNICHE]

Orario: dalle 15.00 alle 18.00

Luogo di ritrovo: EXATR (Via Ugo Bassi, 16 – Forlì)

Il workshop si svolge all’aperto ed è consigliato indossare scarpe da ginnastica, abiti comodi e adatti al clima di marzo.

Portare dispositivi personali come smartphone, iPad per filmare (facoltativo) le esecuzioni coreografiche. I brevi video filmati in urbano diventeranno parte dell’archivio del progetto Voci della Città, finanziato dal progetto europeo Shaping Fair Cities.

Il workshop rispetta il Protocollo regionale di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 in relazione allo svolgimento in sicurezza dell’attività. Qualora le condizioni dettate dall’emergenza Covid-19 non permettano di attuarlo in presenza, l’evento si svolgerà online.

[ISCRIZIONI e CONTATTI]

Evento gratuito con posti limitati. Iscrizioni entro il 10 marzo

info@exatr.it | + 39 347.1416353